Dieci minuti non bastano mai

Tre lunghi mesi di grande lavoro (6 gennaio – 30 marzo) che hanno portato moltissime soddisfazioni, da tanti punti di vista, prima tra tutte l’essere sopravvissuti nel migliore dei modi. E se il primo weekend utile l’ho passato altrove in buona compagnia umana, architettonica, culinaria e alcolica (per motivi di privacy mia e altrui non lo scrivo), anche questo fine settimana lo sto passando ancora più altrove: benché non abbia preso l’aereo stavolta sto trascorrendo giorni di lettura, studio e grandi dormite…insomma di vacanza. Neppure stavolta sono da solo ma ho l’occasione di coltivare sul serio la mia solitudine, mi sono fermato come non succedeva da tempo e seduto di fronte a me ci sono io. E ci stiamo facendo grandi chiacchierate, soprattutto grazie al fatto che da un po’ di tempo abbiamo fatto la pace io e me stesso.

Tra le cose che ho letto in queste ultime 24 ore, ci sono due libri di Chiara Gamberale: “Per dieci minuti” e “L’amore quando c’era” e si stra-conferma una delle mie scrittrici preferite.

Ho voglia di vivere. Ho voglia di amare e di amarmi, ho voglia dell’estate imminente e di godermi ogni istante di questa primavera. Ho voglia di viaggiare e di restare, ho voglia di scoprire come cambierò ancora, ho voglia di tutto. Voglio tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...