Voce del verbo Amare

tumblr_mhrq45lBGp1r2zkwpo2_500Insieme a “bellissimo“, “evento” e “imperdibile“, la parola “amare” è la più abusata della lingua italiana. Ci pensavo ieri mentre correvo, non so perché, ma è che mi portavo dietro il peso di troppi stravizi alimentari e troppi “ti amo” e “ti voglio bene” insinceri.

tumblr_mqq9xxvD9f1ql5yr7o2_500Forse è perché ho troppe aspettative, ma il fatto è che quando le parole superano i fatti, resto sempre un po’ frustrato dalle esternazioni di questo tipo: se ti dico che provo certi sentimenti i miei comportamenti vanno a sostegno di queste parole, no? Parafrasando una frase che pare abbia detto Madonna, tutti quanti ti amano per sempre quando stanno per venire. È poi dopo, mentre si sono rivestiti che dovrebbero girarsi, baciarti e dirtelo, sennò è troppo facile. Allora sì che morirei volentieri d’amore.

Così gli amici o sedicenti tali. L’ultima delusione (non l’ultima nel senso “la più recente” bensì l’ultima nel senso “non mi fregano più“) è stata quando un caro amico era troppo preso da se stesso e dalla sua sofferenza. Gli ho chiesto “Se dovessi pensarci: chi è il tuo migliore amico?“, una domanda che significava “alla fine di questo tunnel di sofferenza, qual è la persona che ti ha sempre fatto sorridere e che ti vorrà bene sempre e comunque?” e mi ha risposto “tu“. SPA-RI-TO, travolto da se stesso e sopraffatto da quel maledetto tunnel. E io? Dopo un anno che gli porgevo la spalla su cui piangeva volentieri non ho avuto alcuna spalla su cui reggermi in stato di necessità. È andata così, senza rancori per carità, ma un bel vaffanculo senza ritorno ci sta tutto. Amicizia e opportunismo non fanno neppure rima, figurati se sono sinonimi!

Per non parlare di chi si riempie la bocca di “amico mio” e di “ti voglio bene” con la speranza di entrarti nelle mutande o anche solo di avere compagnia per andare a ballare in discoteca. Pessimi. Disgustosi. Inopportuni. Sfigati. Penosi. Non sarebbe meglio un sincero, netto e pulito “scopiamo?“. O nel caso sia una frequentazione da sabato sera, perché spendere tante energie a millantare affetto e/o amicizia quando tutto ciò che vuoi è un strappo in macchina o compagnia per ubriacarti? Meno blablabla e più azione, cazzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...