Novella 2013.

In questo periodo vado via come il pane: tra feticisti, commessi fidanzati, wannabe drag queens e anche persone apparentemente normali. Certe volte vorrei essere una persona un po’ più facile (no, non facile nel senso di semplice, facile nel senso di facilmente concupibile) e coricarne più dell’influenza, ma alla fine va bene così, alla soglia dei trent’anni ho capito bene che il sesso fine a se stesso non mi dà nulla in più.

tumblr_lj1x7cHuB81qadkc8o1_400Dico la verità, un po’ mi fa piacere avere questa sfilza di ammiratori e ammiratrici perché alcune di loro sono persone valide, però ci sono certi esemplari dei cui complimenti farei bene a non vantarmi. Ma torno ai personaggi menzionati a inizio post…cerco di non far capire chi sono, perché chi legge il mio blog a volte è peggio di Alfonso Signorini.

tumblr_mjb0rtoQ7Z1qkxtdao1_r1_250Il feticista mi ha tampinato un pomeriggio intero sulla chat di facebook, si è praticamenten esaltato sapendo che ero in spiaggia e ha passato la conversazione implorando foto dei miei piedi nudi e dicendomi che non era un feticista e che scherzava. Chiedeva e smentiva, chiedeva e smentiva. chiedeva e smentiva… Piccolo Berlusconi, deciditi!

Il commesso fidanzato è il classico bello. Piace a tutti, compresi i miei amici e le mie amiche ch gli sbavano dietro ogni volta che vanno da lui. A me questa cosa non me lo fa piacere, sarà che penso che uno così ambìto non stia a guardare me…Ma ci tenta da un po’ di settimane. Peccato sia fidanzato, e per di più con uno che conosco (non un amico, un conoscente): cosa che me lo fa piacere ancora meno.

La wannabe drag queen è terribile, mi fa sentire sempre a disagio, perché le poche volte che lo vedo mi fa l’innamorato e mi chiede “posso darti due baci sulle guance?”. Ora, siccome so che mi leggi, mi rivolgo direttamente a te: ti prego, non trattarmi come se fossi Brad Pitt, io non sono Brad Pitt. Mi viene da dubitare della tua sanità mentale o per lo meno del fatto che le tue diottrie siano a posto.

La persona apparentemente normale è una ragazza molto carina che mi ha chiesto su facebook se mi andava di prendere una cosa da bere una sera. Le ho gentilmente detto di no, spiegandole che non è mia abitudine accettare inviti a bere/mangiare/uscire in genere da persone estranee, e che in questo periodo sono molto impegnato (cosa peraltro vera). Apriti cielo… La tipa (evidentemente non avvezza al “no”) mi ha scritto una email di fuoco apostrofandomi con epiteti non proprio da signora. Sta stronza fa Annie Wilkes? E io le faccio fare la fine di Annie Wilkes!

tumblr_lv8h4mSsla1qc1vfso1_500Sì, vado via come il pane, ma spero di non far la fine di una baguette qualunque: qualcuno ti suda addosso, ti mangia e ti infarcisce e butta quel che poi resta. Spero di no.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...