E la chiamano estate…

Mi chiamo Andrea e vivo un’estate bellissima, piena di impegni (soprattutto lavorativi) e con tante amicizie ritrovate che mi rendono belle le giornate e le nottate in spiaggia. Londra non ha portato a gravi danni alla mia linea (benché mi sia impegnato parecchio in quei cinque giorni di junk food) e perfino la palestra a luglio è qualcosa di bello. Ed è pieno di gente grassissima che, spinta dalla prova costume, cerca il miracolo. E io trovo il paragone favorevole con me.

Mi chiamo Andrea e sono felice. Sono felice perché sono me stesso. Sono felice perché non devo niente a nessuno. Sono felice perché la mia vita a 29 anni è indirizzata in una bellissima strada che ho scelto io. Sono felice perché chi mi conosce davvero mi stima e perché non mi interessa l’opinione di chi non mi conosce (bella o brutta che sia). Sono felice perché sono pieno d’amore, prima di tutto da me stesso. Ed è buffo perché la gente pensa che io abbia un grande ego ed invece sono sempre stato il mio peggior nemico.

Mi chiamo Andrea e ho sempre voluto chiamarmi Francesco. Non so perché, è il nome del mio primissimo rivale in amore (lei si chiamava Francesca e io le dicevo che stava malissimo insieme a un ragazzino col suo stesso nome). Ora lei (non la sento da quindici anni), dopo un’esperienza lesbo (così ho saputo), sta insieme a un uomo che ha quarant’anni più di lei (questo lo so per certo). E non sa di sicuro che è legata ai miei più cari ricordi perchè per me resterà la prima importante cotta della vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...