Paturnia

top10qcreadercommentsVien voglia di mordersi le labbra fino a farle diventare rosse. Sangue. Odio chi si piange addosso, odio piangermi addosso. Paturnia. Paranoia. Sinonimo simpatico: gattino piccolo piccolo che con le sue unghiette piccine piccine si aggrappa con caparbietà alla pelle dei testicoli. Ahia, ma non troppo da far malissimo, il tanto poco che basta a dare un fastidio feroce, quasi assassino.

Non sopporto più. Tolleranza zero = intolleranza.

Mi sento male, debole e fiacco. Non è influenza purtroppo. E’ stanchezza.

Litigio con madre non aiuta. Insostenibile. Bisogna mantenere il livello dei discorsi superficiale. Bisogna mantenere le apparenze. Bisogna non permettere a chi si finge sordo di non sentire.

3 pensieri su “Paturnia”

  1. penso sempre che quando certi momenti si impadroniscono di noi
    la cosa migliore da fare è starsene tranquilli e cercar di far chiarezza sui perchè di certe cose
    litigi non servono
    tanto meno gattini che mordono
    penso sia solo questione di riprendere quel controllo di se.
    almeno….proviamoci 🙂

  2. Casco qui per caso… e da piemontese mi fa sorridere l’accostamento tra questo post (il cui titolo è in piemontese, paturnia è una parola in piemontese) e quello successivo sulla rivolta…

    Qualche volta può di più il vocabolario del moschetto!

    Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...